Vita nel Kia: cibo e idee di sopravvivenza

Quando abbiamo comprato il Kia, uno dei punti a favore che ci è saltato immediatamente all’occhio è stato un mini frigo collegato alla batteria secondaria con autonomia di circa 8 ore a motore spento. “Fantastico!” Ma avevamo, ancora una volta, parlato troppo in fretta.

Oltre a mantenere in fresco prosciutto, formaggi o insalata per un paio di pasti e le immancabili birrette della buonanotte, però, il frigo esauriva buona parte dell’energia della batteria e rendeva difficile caricare PC, cellulari o usufruire delle luci interne del van, perché tutte sono collegate alla medesima batteria. Inoltre, dopo poche settimane d’uso, il mini frigo (ormai sazio di viaggi intorno al continente) ha deciso di darci l’ultimo saluto.

Soluzione: una nuova borsa frigo semirigida di prima scelta, abbastanza capiente per il cibo fresco di un paio di giorni e non ingombrante, ma soprattutto che non ha intaccato il nostro budget limitato. Con 65$ e un po’ di tecnica, io e Andrea sosteniamo una dieta abbastanza varia, non solo esclusivamente basata su scatolette e cibo liofilizzato!

Il nostro trucco sta nel comperare prodotti freschi vicini alla scadenza (1 o 2 giorni), che in Australia, diversamente dall’Italia, si trovano generalmente scontatissimi. La nostra spesa varia dai 3$ a prodotto in giù, toccando punte di 0.35$ per un formaggio spalmabile o per una zuppa Thai. Ricordo di aver comperato persino delle barrette di cioccolata e M&M’s a 0.15$ l’una dopo le festività natalizie!

La borsa frigo è sprovvista di ghiacci (non sapremmo dove congelarli, naturalmente, oltre al fatto che ci sono stati rubati in un ostello … ma l’argomento furti meriterebbe un capitolo a parte!); comprando però bibite fredde, prodotti surgelati che cucineremo la sera stessa o la mattina successiva e birre direttamente dalla cold room del liquor shop, i nostri affettati e formaggi raggiungono la mattina ancora abbastanza freschi. O almeno, senza causarci effetti collaterali allo stomaco!

Alcuni backpackers utilizzano borse frigo rigide o, i più organizzati, un frigorifero elettrico: tutto dipende dal budget, dallo spazio a disposizione e dall’inventiva!

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...